giovedì 7 maggio 2015

Nomadic Hunter continuiamo ad analizzarlo! L'Esperimento Cocacola Zero!

Nomadic Hunter continuiamo ad analizzarlo!
In questo Post andremo ad analizzare oggi se Nomadic Hunter ha raggiunto gli obiettivi dopo tantissimo lavoro per arrivare alla sua edizione finale ma non solo, è un post che parla del pregiudizio e di come sia ancora difficile sperimentare nel nostro paese. 

Questo non è assolutamente un post con fini commerciali, ma nel nostro gruppo si parla spesso di Game Design e queste discussioni ci servono per andare avanti nel percorso intrapreso in questi anni!

Sono felice finalmente di aver potuto fare un'esperimento simpatico denominato Cocacola Zero... e di poter rispondere ad una delle domande, affermazioni che ricevo più spesso presentando Nomadic Hunter ai grandi antichi del gioco di ruolo: sì, noi tutti che giochiamo da talmente tanto da vedere il gioco di ruolo ormai relegato ad una scheda, qualche matita, dadi e un bel manualone! Ma maggiori dettagli li trovate in questo articolo! 




Nomadic Hunter rompe il ghiaccio?
La risposta è assolutamente si, dopo ormai alcune settimane che il nostro prototipo gira nei nostri gruppi, abbiamo un sufficiente riscontro che Nomadic Hunter effettivamente può incuriosire e spingere a provare un gioco di ruolo. Quello che abbiamo notato è che in generale il gioco stimola tanta curiosità da parte di chi si trova davanti il prototipo!

Nomadic Hunter è un gioco versatile?
Per quanto Nomadic Hunter abbia un limite massimo di giocatori (dovuto al materiale di gioco necessario) è estremamente versatile, potrete giocarci in solitaria o in gruppo con fino a quattro amici. Le tue scelte tattittiche influiranno sul tuo Punteggio finale e questo velo di competitività aggiunge longevità al gioco. Organizzate tornei in solitaria, organizzate tornei di gruppo è sicuramente un punto di forza aggiuntivo di questo gioco, siamo sicuri che questo gioco non resterà mai troppo nei vostri scaffali senza esser giocato!


Nomadic Hunter spinge verso una direzione ben precisa il gioco?
Sì, Nomadic Hunter spinge il gioco verso il genere che lo rappresenta, di fondo è un Japan RPG o possiamo considerarlo un gioco di ruolo d'azione basato principalmente su Esplorazione e Combattimento. Certo molti vedono nel Tabellone un limite, ma in realtà il Tabellone non è altro che un modo per semplificare e aiutare un giocatore alle prime armi a gestire l'avanzamento della storia! Per quanto possa sembrare una storia prefissata, quello che accadrà invece è quasi totalmente scelto al tavolo e possiamo considerarla come un'avventura "Sand Box" ben congegnata. Quello che volevamo è che nel tempo il giocatore avvertisse la tensione di qualcosa che stava per risvegliarsi e in generale Nomadic Hunter fa proprio questo. Ti aiuta a narrare a punto, ti aiuta a mantenere la storia sempre su un certo livello di tensione. L'insieme di queste scelte hanno contribuito a garantire longevità e rigiocabilità del gioco stesso.

ESPERIMENTO COCACOLA ZERO
Il dubbio di molti, ma è un gioco di ruolo? Come può essere un gioco di ruolo? 
Il messaggio che vuole passare con questo esperimento è semplice: "Bisogna avere il coraggio sempre di sperimentare per poi fare valutazioni!".

Avete presente la pubblicità della Cocacola Zero? Bene mi sono basata su quella! Davvero divertente!^_^

Ho proposto il gioco ad un gruppo di amici, che conoscevano poco di Nomadic Hunter e per sicurezza gli ho cambiato proprio nome in Monster Hunter come l'omonimo videogioco! Ho tolto il tabellone, usato normali schede compilabili per far creare i Cacciatori, normali schede anche per i Mostri e siamo partiti all'avventura!

In sostanza io aggiornavo sul mio telefono gli avanzamenti sul tabellone e da GM chiedevo di completare le descrizioni come il Tabellone ti richiedeva (ho semplicemente detto a parole le procedure che il Tabellone richiede)! I giocatori disegnavano la mappa, narravano, facevano scontri insomma abbiamo giocato seguendo alla lettera tutte le regole di Nomadic Hunter ma senza che loro vedessero il materiale del gioco! Io da GM ho usato il Tabellone per fare il mio ruolo, ed è stato facilissimo in sostanza raggiunta quella che era una locazione, chiedevo ai giocatori cosa incontravano, quando invece erano in viaggio fra una locazione e l'altra indicavo i giorni (scene) necessarie a raggiungere l'altra locazione e gli spiegavo che volendo potevano trovare un mezzo per muoversi più velocemente (come la Scena di Viaggio)...

Alla fine è venuta fuori una bellissima avventura di un gioco di ruolo d'azione e combattimento. Il gruppo era proprio contento della partita e a fine missione era talmente soddisfatto da chiedermi un'altra partita per continuare a giocare "magari una campagna"! Mi sono goduto tutti i commenti, sul gioco, sul sistema di gioco molto chiaro e carino. Abbiamo parlato delle ispirazioni e mentre stavamo finendo di discuterne, ho iniziato a comporre sul tavolo "Nomadic Hunter" mettendo uno ad uno i componenti di gioco!  

Ovviamente lo stupore generale è stato enorme, perché collegare che avevano appena giocato allo stesso gioco non ci è voluto molto tempo! Troppo divertente!

Ho spiegato come avevo usato il tabellone mentre giocavamo, ho spiegato come le carte sostituivano le loro schede e loro hanno detto di non essersi accorti di niente! Cioè sembrava che gli stessi semplicemente spiegando le regole di un nuovo gioco di ruolo e lo hanno trovato anche parecchio chiaro...

La partita successiva l'abbiamo fatta con tutto il materiale e tutti hanno apprezzato di come fosse ancora più semplice giocarci! Oltretutto ho evidenziato il lato competitivo del gioco e a breve già si parlava di organizzare alcuni tornei interni al gruppo!

Torniamo alla domanda! Nomadic Hunter è un gioco di ruolo? Sì, lo è senza ombra di dubbio! 

Nomadic Hunter per quanto usi tanti elementi da gioco da tavola, abbiamo eliminato la matita, le schede sono diventate carte, i mostri sono diventati carte, tutto quello che viene utilizzato sono metodi che trovate in qualsiasi altro GDR che oggi conoscete per singola partita (oneshot) e in cui il ruolo del GM è spalmato su tutti i Giocatori e in parte nel Tabellone!

L'esperimento ha dimostrato di quanto pregiudizio ci sia ancora nel nostro hobby! Di quanto sia difficile voler sperimentare nuove idee e sono felice perché con questo piccolo "esperimento" ho fisicamente dimostrato che Nomadic Hunter non è altro che un Gioco di Ruolo che usa materiali curati presi in prestito dal papà Gioco da tavola!

Ricordo che trovate maggiori dettagli su Nomadic Hunter in questo articolo!

Nomadic Hunter ha davvero bisogno del vostro sostegno e di tutto il vostro tifo in questi giorni. Dateci una mano condividendo questo articolo, facendo +1 e cliccando su Mi Piace! Forza!

Sostieni Vas Quas Editrice

Sostieni Vas Quas Editrice
Acquista i nostri giochi su DriveThruRPG