martedì 17 aprile 2012

Robot Commander: Titanium's Era Ambientazione

Robot Commander: Titanium's Era Ambientazione
LO SCENARIO
1990 University of Pennsylvania
Nel 1990 nasce il gruppo di ricerca Biorespect, i cui scopi sono quelli di valutare lo stato di salute del pianeta.
Il gruppo di ricerca ha svariate sedi sul globo terrestre. Tra il '90 e il ’96 riporta studi sul disgelo dei Poli e sulla minaccia costituita dal buco nell’ozono, proponendo soluzioni tecnologiche atte a preservare lo stato di salute del pianeta.

2005: Biorespect diventa una società privata.
Nel 2005, Biorespect diventa una società privata di ricerca, con presidente il Nobel per la chimica Vincent Vol Tesaurus, che per la società Biorespect ha sviluppato la nuova lega metallo-vetro definita Glass Titanium.
Il Professor Titanium (così è stato ribattezzato dai media mondiali) ha scoperto la lega Titanium (vetro e titanio fusi in un'unica lega solida dall'aspetto metallico), dall'elevata resistenza e con la capacità di sopportare temperature elevatissime. Il materiale era stato creato per realizzare nuove infrastrutture più resistenti e per essere utilizzato come materiale di rivestimento dei nuovi Space Shuttle.

2009 Normale di Pisa: Dipartimento di Ingegneria Nucleare
Nel 2009 uno studioso dell’università Normale di Pisa, Giancarlo Valenzi, pubblica un articolo: lo studioso italiano sostiene che il Titanium sia in grado di sopportare le temperature elevate della fusione nucleare. La società Biorespect contesta i dati indicando che il Glass Titanium può resistere a sbalzi di temperatura improvvisi ma non è garantito che resista a temperature così elevate per un lungo lasso di tempo. Viene, infatti, dimostrato che il Glass Titanium si sfalda creando scorie radioattive a causa dei forti campi magnetici generati dalla Fusione.


2010: Gli americani, guidati dal giovane Giancarlo Valenzi, realizzano la prima centrale
Nel 2010 l'America inaugura la prima centrale a fusione nucleare del pianeta, situata in California. La società Americana garantisce il riutilizzo delle scorie radioattive prodotte dallo sfaldamento del Glass Titanium per alimentare mezzi di trasporto, inoltre grazie ai Robot il Glass Titanium nella camera di fusione verrà sostituito in modo automatico e senza alcun rischio da parte degli operatori. Durante l'inaugurazione, un gruppo di ricercatori della Biorespect manifesta contro la nuova centrale mostrando i danni causati da esplosioni di mezzi alimentati a Scorie Radioattive: scioccanti le immagini di violenza degli interventi delle forze armate americane nei confronti dei manifestanti. Le trasmissioni televisive e le testate giornalistiche vengono deviate e costrette a non pubblicare foto e materiale riguardante l’incidente della centrale californiana. Molti siti Internet vengono hackerati e le pagine ricoperte di immagini agghiaccianti delle violenze e repressioni, che hanno portato anche alla morte di alcuni civili.

Fine 2012: l’80% dell’energia mondiale è derivata da energia nucleare
Già a fine 2012 le centrali a fusione nucleare garantiscono l'80% dell'energia mondiale; un ultimo 20% è fornito da fonti di energia alternativa di società appartenenti al gruppo di ricerca Biorespect.

Fine 2012: viene vietata a livello mondiale la trasmissione di informazioni sulle attività della Biorespect
Le informazioni sulle manifestazioni dei sostenitori della Biorespect vengono tagliate dai giornali o dalle trasmissioni televisive. Continuano gli atti terroristici della Biorespect, incluso l'hacking di portali web militari o dei principali centri di ricerca del mondo. Nel 2013 Biorespect viene dichiarata società terroristica
Le Nazioni Unite bandiscono la società Biorespect, indicandola come una società terroristica. Nel 2013 vengono arrestati oltre 2000 sostenitori del movimento in vari paesi, mentre via via il numero dei simpatizzanti cresce in tutto il globo. Nel 2014 i sostenitori di Biorespect fanno esplodere, tramite un'arma segreta basata sull'emisione di onde elettromagnetiche, una centrale nucleare nel deserto del Sahara; la rivendicazione avviene, poche ore dopo l’accaduto, da parte del Professor Titanium: questi parla al mondo minacciando di far esplodere ogni centrale del pianeta attraverso l’arma a onde elettromagnetiche da lui sviluppata, nel caso in cui non vengano smantellate. Dopo le prime resistenze agli atti terroristici, le Nazioni Unite sono costrette a cedere; nel 2016 solo il 10% dell’energia mondiale viene prodotto tramite centrali a fusione nucleare. Le centrali avevano portato nuovo lavoro e ridotto notevolmente il costo della vita: la nuova situazione si ripercuote gravemente sull’economia delle Nazioni Unite.

4 Giugno 2020: La Terza Guerra mondiale
Il 4 Giugno 2020 scoppia la Terza Guerra Mondiale. Le nazioni asiatiche riunite approfittano della crisi economica delle Nazioni Unite per scagliare attacchi militari ed economici mirati a prendere il controllo dell’economia mondiale. Le Nazioni Unite, già profondamente colpite dalla crisi economica, si erano viste costrette a ridurre la produzione di armamenti e le difese erano scarse, anche se le nuove tecnologie avevano permesso la creazione dei primi robot da combattimento. I primi dieci anni di guerra vengono condotti dalle Nazioni Unite, tuttavia i sostenitori della Biorespect continuano ad attaccare dall’interno le Nazioni Unite. Queste ultime, sfruttando come carburante dei loro potenti robot le scorie radioattive prodotte dalle poche centrali rimaste, sono dipendenti da questa fonte di energia. Gli atti di terrorismo all’interno dei paesi e gli attacchi delle armate asiatiche costringono le Nazioni Unite a chiudersi in difesa. Nel 2040 la guerra sembra ormai vinta dai popoli asiatici, tuttavia l’intera economia mondiale è ormai al tracollo, e chi non muore nei campi di battaglia finisce per ammalarsi di tumori causati dai residui bellici radioattivi.

28 Ottobre 2040: L’emergenza medica mondiale interrompe la guerra
Le statistiche, per quanto inaffidabili in condizioni così estreme, riportano dati agghiaccianti: il numero di nascite è quasi pari a zero e la vita media è ridotta a 40 anni. Nel settembre 2040 viene stabilita all’unanimità fra tutti i popoli la fine della Terza Guerra Mondiale. Per i primi due anni non si sente più parlare di scontri o di guerre. Alcuni studiosi, in India, scoprono una cura per le malattie causate dalle radiazioni. Nel 2048 le statistiche riportano che la vita media è ritornata ai 60 anni e risulta un netto incremento delle nascite. Tuttavia la guerra è stata solo nascosta, spostata lontano dai riflettori dei media. Le Nazioni Unite e i paesi asiatici continuano una guerra di cui non si vede la fine...


Sostieni Vas Quas Editrice

Sostieni Vas Quas Editrice
Acquista i nostri giochi su DriveThruRPG