giovedì 9 dicembre 2010

gioco di ruolo fantasy vas quas xantis: consigli al gruppo

Gioco di ruolo fantasy vas quas xantis: consigli al gruppo
L'ambientazione la guerra dei Secoli, ma anche i vari paragrafi relativi l'ambientazione di Xantis sono stati scritti proprio per aiutare i master ad avere spunti su cosa far vivere ai propri giocatori. Troverete infatti scopi di vario genere da quelli prettamente di ambientazione a quelli di Divinità e dei Popoli. Il mondo di Xantis nella sua ambientazione è solo delineata, non troverete mai descrizioni esageratamente esaustive questo perché vogliamo che ogni Gruppo si senta libero di vivere Xantis semplicemente sulle linee guida di questo manuale. Altra nota importante è che

Molti approfondimenti sull'ambientazione saranno comunque disponibili come moduli nei download del nostro Forum nel corso dei prossimi anni, ma preferiamo lasciare la cosa opzionale che obbligarvi a leggere centinaia di pagine di descrizioni delle quali probabilmente giocherete un centesimo.


un consiglio al Gruppo
Quello che consigliamo al Gruppo è di discutere assieme su quale situazione vogliano incentrare le avventure, questo vi può aiutare a creare Pg più coerenti alla storia. Non narrate storie che piacciono solo a voi, è controproducente, avrete giocatori poco motivati e soprattutto rischiate di deludere le aspettative del giocatore! Evitate se state giocando un'avventura Epica di far morire l'eroe di turno contro un Topolino! Scegliete insieme se il Giocatore ha un Destino: "Un Giocatore senza Destino non incontrerà mai casualmente la Pricipessa del Regno da salvare!" e soprattutto valutate insieme se sia il caso che la Morte sia possibile e con quali possibilità di tornare in vita.

qualche dritta al Master
Xantis è un gdr Gamista, particolare importanza dunque ha il Master, poiché i giocatori si troveranno ad affrontare le difficoltà man mano poste dal Master, è molto importante evitare di creare storie prefissate, questo significa che noi sconsigliamo vivamente avventure definite sui "binari", il Master dovrebbe creare delle situazioni da risolvere ma lasciare ai giocatori il compito di trovare come risolverlo e su quale strada seguire. Un metodo che consiglio spesso ai Master alle prime armi in Xantis è quello di non focalizzarsi troppo a narrare cose che ai giocatori non interessano, cercando di aumentare la narrazione e le descrizioni su richiesta dei giocatori o lasciando che gli stessi giocatori danno ricchezza alla scena.

in sintesi...
"E' inutile descrivere per tre ore un viaggio e tutti i paesaggi e dettagli incontrati se ai giocatori non interessa quel dettaglio, mentre può essere interessante se i giocatori vogliono dettagli a riguardo magari per orientarsi".

"Descrivete sommariamente una scena, vi trovate in una stanza con tre quadri sulle pareti e un grosso tavolino di legno, la luce filtra da una finestra posta sul lato destro. A questo punto lasciate che siano i giocatori a chiedervi dettagli sui Quadri o di altri particolari della Stanza!".

"Se avete narrato una scena che ha una soluzione "X" e ritenete che un giocatore abbia dato una soluzione non perfetta ma soddisfacente datela per buona! Supponiamo un'enigma per aprire una porta, voi avete pensato che per risolvere questo enigma i giocatori devono comporre un simbolo sulla porta che significa Libertà. Supponiamo che il giocatore dopo un po' di ragionamenti arrivi alla soluzione ma magari invece di fare il simbolo Libertà inserisca un simbolo che significa altro giustificando il motivo: lasciate che la porta si apre!".

"Quando si risolve un'azione(dopo il successo di un tiro di dadi) lasciate che il giocatore che ha risolto l'azione stessa narri cosa accade e intervenite solo se si dovesse creare un nuovo motivo di conflittualità".

la verità, tutta la verità!
In Xantis i Giocatori trovano molto divertimento e piacere, nella personalizzazione e potenziamento del personaggio, nelle difficoltà che il Master gli farà incontrare e nei Combattimenti! Siate chiari con i vostri giocatori che se scegliete di giocare Xantis state pianificando un percorso che vi porterà a diventare Eroi o addirittura Divinità, che un personaggio che Sbuccia le patate è fuori luogo, quello che dovete realizzare è un'avventuriero!

quando tenere fuori i dadi? Il Master è parte del gruppo non un'avversario.
I dadi e le regole vanno usati in ogni situazione di Conflitto fra Giocatori e Giocatori o fra Master e Giocatori, in tutti gli altri casi limitatevi a narrare le scene!

in sintesi...
"Giocatore A: Voglio prendere a calci nel culo il Giocatore B, in questo caso sia il Giocatore A che il Giocatore B devono tirare i dadi per risolvere la scena a meno che il Giocatore B non accetti di esser preso a calci nel culo"

"Master c'è un crepaccio da saltare difficoltà 2, il Giocatore A per oltrepassare il Crepaccio deve lanciare i Dadi"

"Master c'è un piccolo muro che ti separa dalla villa, il Giocatore A può narrare direttamente che lo passa non c'è alcuna difficoltà"

Il Master fa parte del Gruppo
Xantis non è pensato per giocare sfide Master vs Giocatori, tutti i bonus, i modificatori sono a favore del Giocatore e non del Master. Purtroppo per lo stile Gamista del gioco è facile incorrere in questo problema. Il Master può schierarsi a favore di un Giocatore nei confronti di un Personaggio Non Giocante assegnandogli punti interpretazione o concedendogli bonus nelle azioni (di norma il Master concede i suoi bonus quando c'è rischio che il Pg Muoia). Mentre deve rimanere da parte (non intervenire), non concedere bonus (se non in eguale misura) lasciando la narrazione nelle mani dei Giocatori quando la sfida è fra loro!

Il primo principio da spiegare ai vostri Giocatori è che il Master è parte del gruppo non il nemico da vincere! Se cercate questo tipo di esperienza Xantis non è il gioco adatto.

Sostieni Vas Quas Editrice

Sostieni Vas Quas Editrice
Acquista i nostri giochi su DriveThruRPG